studio matteo colla logo
studio matteo colla

houzz

pinterest

twitter

facebook

Loft Impluvium Home

Practice
Projects
sala centrale
interni
cucina
staircase loft
sezione loft
pianta primo piano
pianta piano terra
Photo by Pino Colla, Paola Cominetta, PierMario Ruggeri. All rights reserved
Residential loft
Two floors, 250 sqm
Milan, 2011
Customers request focused on the need of a considerable amount of daylight and of bright and airy spaces. The design solution is based on the inclusion of an interior patio, which become a central element of space and shows a strong similarity with the impluvium of traditional Roman house. This house is located in an old historical printing office in Milan. One of design purposes was to change the building function, from productive to residential, in accordance with local regulations while maintaining a direct dialogue between historical value of industrial spaces and their new features. A stretched and narrow shape, about 7 x 21 meters, compelled to look for alternative distributive systems, especially because of floors different levels that had to be maintained for structural reasons. The residence is cozy and introverted, a protection from the frantic city, a kind of sophisticated shelter. The space is open, immediately understandable with a simple design.
La richiesta del cliente si concentrava sull'esigenza di ottenere una considerevole quantità di luce naturale, di ambienti molto luminosi e ariosi. La risposta progettuale è stata l'inserimento di un patio interno, che diventa elemento centrale dello spazio, con una forte similitudine con l'impluvio della casa romana. Il complesso in cui si trova è quello di una vecchia stamperia storica milanese; l'intento progettuale è stato quello di riuscire a realizzare un cambio di destinazione d'uso da produttivo a residenziale nel rispetto della normativa vigente, mantenendo al contempo un dialogo diretto fra il valore storico degli spazi industriali e la loro rifunzionalizzazione. La forma stretta e allungata, 7 x 21metri circa, ha obbligato la ricerca di sistemi distributivi alternativi al convenzionale, soprattutto con una preesistenza su diversi livelli da mantenere per ragioni strutturali. La residenza è intima e introversa, un riparo dalla fatica della città, un rifugio sofisticato. Lo spazio risulta aperto, immediatamente leggibile, semplice nella concezione.